Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca su 'approfondisci'. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

PON fondi strutturali europei

 10.1.1A-FSEPON-EM-2017-54 – “RAGAZZI AL CENTRO: PERCORSI SCOLASTICI PER DIVENTARE GRANDI” (clicca qui per accedere agli atti)

Il PON “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” è un Programma plurifondo finalizzato al miglioramento del servizio istruzione. In particolare, l’Obiettivo specifico 10.1. e l’Azione 10.1.1 – sono volti alla riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa tramite interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità, tra cui anche persone con disabilità ed è finalizzata a sostenere la motivazione/rimotivazione allo studio e l’orientamento o ri-orientamento degli alunni al fine di rafforzare e garantire la loro permanenza nel sistema formativo ordinario e, per gli alunni del secondo ciclo, anche per  favorire l’accesso al consapevole lavoro o all’istruzione terziaria.

Gli obiettivi dell’azione sono:

  • prevenire e contrastare la dispersione scolastica attraverso la promozione di iniziative che oltre a suscitare l’interesse verso la scuola, possano integrarsi con il curricolo e rafforzare le competenze di base;
  • promuovere interventi coerenti con gli specifici bisogni degli alunni in sinergia con le risorse già esistenti, all’interno e all’esterno delle istituzioni scolastiche, per il contrasto della dispersione scolastica e l’esclusione sociale;
  • recuperare negli alunni l’interesse verso lo studio, sia perseguendo una frequenza regolare sia migliorando il risultato degli apprendimenti;
  • favorire un ampliamento dei percorsi curriculari per lo sviluppo ed il rinforzo delle competenze;
  • favorire la messa in campo di nuovi approcci e modelli di insegnamento/apprendimento capaci di mettere gli alunni al centro del processo formativo e di orientarli anche dal punto di vista personale e formativo;
  • garantire la valenza orientativa degli interventi finanziati dal Pon “Per la Scuola” e la loro ricaduta effettiva sul curricolo;

Gli interventi di contrasto alla dispersione scolastica nelle istituzioni scolastiche di I Ciclo (scuola  primaria e secondaria di primo grado) sono prevalentemente strumenti di prevenzione dei fenomeni del disagio scolastico. L’obiettivo di tali interventi è di  favorire e migliorare i processi di apprendimento attraverso l’utilizzo di tecniche e strumenti quali l’osservazione diretta, la ricerca-azione, l’uso dei linguaggi artistici e multimediali, il lavoro cooperativo in piccoli gruppi, i laboratori del fare, il gioco strutturato, che consentano di esplorare campi e metodologie diverse, per approdare a risultati più ricchi e più partecipati (perciò più duraturi e significativi) sebbene ugualmente rigorosi e controllati.


 PON 10.8.1.A1-FESRPON-EM-2015-88 (clicca qui per accedere agli atti)

  • 10.8.1.A1 Realizzazione rete LAN/WLAN

Si prevede la realizzazione di una rete Wireless con copertura dell’intero Istituto, che permetta il:

1) Potenziamento delle reti LAN/WLAN per un maggior numero di utenti connessi

risultato atteso: maggior facilità di accesso alla reti per 150 alunni di scuola secondaria di I° grado e 60 docenti e 60 persone tra genitori e altri utenti

2) Sicurezza nell'accesso alla rete da parte dei minori; risultato atteso: accesso alla rete in modo protetto con finalità educative

3) Apertura della scuola al territorio e utilizzo dei locali da parte della comunità civile; risultato atteso: interventi di formazione permanente e scuola aperta al territorio


PON 10.8.1.A3-FESRPON-EM-2015-102 (clicca qui per accedere agli atti)

  • Azione 10.8.1.A3 Ambienti Digitali

1) Realizzazione di due laboratori informatici dotati anche di LIM per un maggior numero di utenti connessi e per l'accesso alle informazioni della rete attraverso la sperimentazione di nuove modalità di apprendimento. Risultato atteso: maggior facilità di accesso alla reti per 150 alunni di scuola secondaria di I° grado e 60 docenti e 60 persone tra genitori e altri utenti

2) Apertura della scuola al territorio e utilizzo dei locali da parte della comunità civile; risultato atteso: interventi di formazione permanente e scuola aperta al territorio.


 

Informazioni aggiuntive